Contatti       Ultima modifica: 19-07-2017
 
Documenti correlati
Home |  E-mail

Messaggio del Rettore

Il mondo sta cambiando, sempre più velocemente.

Anche le persone devono cambiare, per tenere il passo con una società in continua trasformazione.

In un mondo a tecnologia avanzata, la ridefinizione continua degli standard e delle capacità - a scuola, sul posto di lavoro, in tutte le forme in cui si esprime la vita - fornisce nuove occasioni di sfida per l'intelletto umano.

Oggi nel mondo c'è fame d'istruzione: per acquisire conoscenze, competenze, capacità di comprendere. Per consentire agli individui non solamente di sopravvivere alla competizione con gli altri ma anche di arricchire di valori la propria esistenza.

La "formazione permanente" - conosciuta anche come "lifelong learning" - è un processo dinamico vitale il cui proposito è quello di stimolare e favorire lo sviluppo personale, sociale ed economico delle persone.

Le nuove tecnologie digitali forniscono all'istruzione nuovi e potenti strumenti per far fronte alla domanda di istruzione, che è sempre più finalizzata al conseguimento di obiettivi mirati.

In particolare, le nuove tecnologie digitali offrono a tutti coloro che vogliono imparare, migliorare o aggiornare le proprie conoscenze la possibilità:

  • di fruire di materiali didattici di elevata qualità intrinseca, gradevoli da utilizzare e tagliati su misure dei propri bisogni;
  • di fruire dell'assistenza didattica individuale da parte di Tutor qualificati;
    e questo senza doversi muovere dal luogo in cui essi risiedono e senza dovere abbandonare le proprie abituali occupazioni.

Il tutto a un costo di gran lunga inferiore rispetto a quello che caratterizza le attività di formazione convenzionale.

Dalla parte degli operatori culturali, la soddisfazione della domanda di formazione permanente richiede:

  • la definizione di nuovi curricula;
  • l'approntamento di materiali didattici innovativi: testi, immagini fisse e in movimento, suoni;
  • l'approntamento di servizi di consulenza e di tutoraggio;
  • l'approntamento di un sistema di valutazione dell'apprendimento e di validazione dei risultati conseguiti.

A quanto sopra si deve aggiungere la creazione e la gestione di adeguate infrastrutture tecnologiche.

La realizzazione della "società cognitiva" - conosciuta anche come "learning society" - richiede una attività cooperativa: nessuno può più fare da solo.

E' indispensabile coordinare e integrare gli sforzi di ciascuno, a livello planetario, affinché si possano produrre delle strategie chiare e univoche che possano essere adottate da tutti. Solo così si può essere vincenti.


Prof. SILVERIO CARUGO, Rettore

DIDASCA - The First Italian Cyber Schools for Lifelong Learning

 

Home  |  Inizio Pagina  |  E-mail